Quante ne sai sul mascara? Scopri tutte le curiosità su questo prodotto

Quante ne sai sul mascara? Scopri tutte le curiosità su questo prodotto

È uno dei nostri must have, un alleato indispensabile... Ma lo conosciamo davvero? Ecco qualche interessante curiosità sul mascara!

Per esaltare lo sguardo, niente è meglio di un mascara! Grazie alle diverse texture e formulazioni i nostri mascara sono in grado di soddisfare qualsiasi esigenza, rendendo le nostre ciglia lunghe, volumizzate e definite. Altra parte fondamentale per la buona riuscita di questo prodotto è lo scovolo, che può essere in fibra o elastomero, regolare, curvo, asimmetrico, a clessidra... Davvero, abbiamo l'imbarazzo della scelta!

Tutte queste caratteristiche ci aiuteranno a scegliere il prodotto più adatto a noi, ma perché non fare un viaggio nel tempo per conoscere meglio la storia del mascara? Iniziamo...

C'era una volta...

Forse non tutti sanno che il mascara veniva utilizzato già in epoche antichissime. Gli Egizi erano soliti utilizzare una mistura di polvere di khol e cere per allungare le ciglia e infoltirle. Questo trend fu poi adottato anche dai Greci e dai Babilonesi, e poi dai Romani. Al contrario, nel Medioevo ciglia e sopracciglia venivano addirittura rasate, per mettere in risalto la fronte, considerata vero attributo di bellezza.

Mascara o Rimmel?

Il mascara moderno fu inventato nel 1860 da Eugene Rimmel, uno dei grandi innovatori dell'industria cosmetica. Il suo prodotto ottenne un così grande successo che la parola "Rimmel" è spesso utilizzata come sinonimo di mascara.

La sua miscela si componeva di polvere di carbone e vaselina e, nonostante non fosse ancora nella forma che oggi conosciamo, faceva il suo dovere. 

Le diverse versioni

Il mascara non è sempre stato come lo conosciamo oggi. Inizialmente era venduto in cialda e si applicava con la relativa spazzolina, in seguito si passò alla versione in tubetto spremibile direttamente sullo spazzolino. Infine, grazie a Helena Rubinstein, il prodotto e l'applicatore furono uniti in un unico pack dando vita al mascara automatico che è diventato un must have per tutti i brand cosmetici.

Cose da NON fare!

Il mascara è un prodotto molto delicato, perché entra in contatto con gli occhi, e per questo motivo va conservato al meglio! In primis, bisogna sempre tenere a mente il PAO (Period After Opening), ovvero il periodo entro cui il prodotto aperto può essere utilizzato, che di solito per i mascara varia dai 3 ai 6 mesi. Passato questo periodo di tempo, soprattutto se il prodotto appare secco e presenta dei grumi, il mascara va gettato via.

Ancora, se il mascara risulta secco non diluitelo con l'acqua o il latte detergente perché rischiate di alterarne la formulazione e ne rovinerete la performance. E ricordate sempre di non pompare l'applicatore all'interno del tubetto: questo gesto è molto comune, ma permette all'aria di entrare nel tubo e fa sì che la formula si asciughi, rendendo l'applicazione sempre più difficoltosa.

Infine, il mascara (come tutti i cosmetici) deve essere rimosso prima di andare a dormire. Non rimuovere il mascara rischia di indebolire le ciglia, facilitandone perfino la caduta.

Quanti tipi di mascara esistono?

I mascara non sono tutti uguali e, anzi, le loro diverse formulazioni e composizioni sono pensate proprio per andare incontro alle diverse esigenze di tutti.

In generale, possiamo dividere i mascara in prodotti in crema e prodotti waterproof. I primi sono molto morbidi e facili da applicare, ma non sono molto resistenti; i secondi, invece, sono impermeabili e hanno una minore probabilità di sporcare o sfaldarsi, ma per contro possono essere difficili da rimuovere.

   

C'è, però, una novità interessante che unisce le caratteristiche dei mascara crema e di quelli waterproof. Stiamo parlando del BIGANDTHICK Lashes di Mesauda. Un mascara innovativo e performante, pensato per durare a lungo senza risultare pesante o aggressivo sulle ciglia.

La sua formula waterproof è super innovativa perché non contiene isododecane e quindi non secca le ciglia, anzi risulta estremamente confortevole proprio come un mascara crema. Insomma, un “nuovo waterproof” che combina la texture di un mascara crema alla resistenza di un waterproof. Provare per credere!

Altra caratteristica fondamentale per definire la funzione di un mascara è lo scovolo, che può essere di varie forme e materiali. Vediamoli insieme:

  • Classico: ha le setole abbastanza fitte e la punta affusolata;
  • A clessidra: ha le setole molto fitte che rendono le ciglia più piene e folte;
  • A cono: facilita l’applicazione, rendendola molto più precisa;
  • A sfera: permette di definire le ciglia una ad una;
  • A pettine: riesce a pettinare le ciglia e distribuire il prodotto in modo uniforme;
  • Sottile: ideale per raggiungere le ciglia più piccole e sottili;
  • Ricurvo o asimmetrico: perfetto per incurvare le ciglia;
  • In fibra: hanno una resa naturale, ma estremamente definita;
  • In elastomero: ha delle setole flessibili per un’applicazione ottimale e precisa.

E anche in questo caso, il BIGANDTHICK Lashes è un prodotto innovativo! Infatti ha uno speciale scovolo asimmetrico in elastomero. La sua forma particolare permette di raggiungere tutte le ciglia (anche quelle più piccole e sottili), definendole e volumizzandole. Bastano poche passate e il prodotto avvolgerà le ciglia regalandoti un effetto panoramico ma super naturale.

Altri articoli