Illumina, definisci, armonizza: scopri la tecnica del contouring con le nostre tips

Illumina, definisci, armonizza: scopri la tecnica del contouring con le nostre tips

Valorizza i punti di forza e nascondi i difetti: scopri come fare il contouring con i nostri consigli di bellezza.

Considerato il più importante segreto di bellezza delle star, si sta diffondendo sempre più tra tutte le beauty addicted: il contouring è la tecnica del chiaroscuro che definisce l’ovale del viso e armonizza i lineamenti. E se all’inizio era riservato a passerelle e shooting fotografici, il contouring è pian piano entrato nella make up routine di moltissime donne, che hanno imparato come fare il contouring e ne hanno apprezzato gli effetti.

È una tecnica avanzata di trucco che permette di ridefinire i tratti del viso e donare tridimensionalità al viso, scolpendolo e armonizzando in modo mirato alcune sue caratteristiche. Grazie al contouring, infatti, è possibile nascondere alcuni difetti e, di contro, esaltare e valorizzare i punti migliori.

Il contouring, inoltre, fa riferimento alla teoria delle ombre in base alla quale è possibile modificare la percezione dei volumi, perfezionando così il viso in modo naturale. Si basa su due elementi principali:

  • ELEMENTO LUCE (LIGHT): realizzato con prodotti illuminanti che evidenziano alcune parti del viso, mettendole in luce e creando rilievi e volumi.
  • ELEMENTO OMBRA (SHADOW): serve per assorbire la luce e creare così le zone d’ombra che attutiscono e camuffano i difetti.

Come fare il contouring

Innanzitutto è importante ricordare che per realizzare un perfetto contouring saranno necessari pochi prodotti ma di ottima qualità e facilmente abbinabili tra loro. Sarà fondamentale anche una buona manualità, i giusti strumenti (come pennelli e/o spugnette) e un po’ di tempo a disposizione. Insomma, non si tratta di una tecnica per i trucchi “last minute”.

Prima di iniziare, dovrete preparare la pelle : bisognerà detergere a fondo il viso, eliminare le cellule morte e applicare una buona crema idratante. Il primo step per un make up performante è la base!

Quando la crema si sarà assorbita, è il momento del primer viso. In commercio ne esistono tantissimi con diverse formulazioni: scegliete quello che preferite in base alle vostre esigenze e al vostro tipo di pelle. Mesauda Perfect Skin, ad esempio, è il primer viso ideale per chi desidera un prodotto levigante senza siliconi, parabeni o paraffina. I suoi ingredienti lasciano traspirare l’epidermide e al contempo perfezionano la pelle, impedendo che il fondotinta vada nelle pieghe del viso.

Inoltre, è importante conoscere la forma del proprio viso. Quando gli esperti danno consigli su come fare il contouring specificano sempre che questa tecnica non ha regole fisse e, anzi, queste variano in base alla forma e alla tonalità del viso.

E ora vediamo quali sono gli step da seguire per un contouring perfetto…

Scegli tre diverse nuances di fondotinta

Prima di tutto avrai bisogno del fondotinta che usi tutti i giorni, al quale dovrai aggiungere un fondotinta di due toni più chiaro e un fondotinta di due toni più scuro. Come accade per l’abbigliamento, i colori chiari “allargano” e mettono in evidenza, mentre i colori scuri “rimpiccioliscono” e minimizzano.

Ecco come utilizzare i tre prodotti:

  • FONDOTINTA NEUTRO: con il tuo fondotinta andrai a creare una base omogenea e neutra che servirà ad uniformare l’incarnato.
  • FONDOTINTA CHIARO: il fondotinta chiaro, invece, servirà a illuminare alcuni punti del viso. Di solito si applica al centro della fronte, lungo la linea superiore delle sopracciglia, sul ponte del naso, sugli zigomi, al centro del mento e sull’arco di cupido (l’area tra labbra e naso). Può essere sostituito anche da un correttore.
  • FONDOTINTA SCURO: il fondotinta scuro servirà a minimizzare alcuni tratti del viso. Di solito questi tratti sono la parte superiore della fronte, i lati del naso, le tempie, gli incavi delle guance e i lati della mandibola. Anche in questo caso, il fondotinta potrebbe essere sostituito da un correttore o un bronzer.

Un tocco in più con l’illuminante giusto

Per dare ancora più risalto ad alcune parti del viso (ad esempio agli zigomi), potrete utilizzare anche un illuminante. Che sia in polvere o in crema, questo prodotto vi aiuterà a dare luce al viso. Per questo motivo è particolarmente indicato per la stagione invernale, quando la pelle può apparire più spenta e opaca.

Parola d’ordine: sfumare!

Per rendere naturale il contouring ed evitare l’effetto mascherone è fondamentale sfumare e uniformare tra loro i vari prodotti. In questo modo si ridurrà lo stacco tra le aree del viso chiare e quelle scure.

In generale, i prodotti in crema o liquidi aderiscono meglio alla pelle, ma sono più difficili da sfumare. Al contrario, le polveri sono meno impegnative e si sfumano con più facilità.

Scegli i pennelli giusti

Infine, anche i pennelli ricopriranno un ruolo fondamentale nella realizzazione del contouring perfetto. Quando spiegano come fare il contouring gli esperti di beauty utilizzano (quasi sempre) pennelli medio-piccoli, che sono facili da maneggiare e vi aiuteranno a raggiungere solo le zone del viso interessate senza fare troppa fatica.

Per scolpire e creare le zone d’ombra l’ideale sono pennelli con setole fitte e angolati. Invece, per evidenziare e creare i punti di luce utilizzate i pennelli piatti.

I pennelli, così come le spugnette, giocheranno un ruolo fondamentale nella realizzazione del contouring. Ecco perché è importante scegliere strumenti di ottima qualità e prendersene cura costantemente.

Le caratteristiche che fanno la differenza

Abbiamo già detto che, quando si parla di countouring, possiamo utilizzare prodotti in crema, liquidi o in polvere. Ovviamente, i prodotti in crema e liquidi sono indicati per le pelli secche, mentre quelli in polvere vanno bene per le pelli miste o grasse. Insomma, polvere, crema o liquidi? Come sempre, dipende da voi e dal vostro tipo di pelle.

Ancora, ricordiamo che le polveri sono facili da sfumare e opacizzano di più l’incarnato, mentre i prodotti liquidi e cremosi sono più difficili da sfumare ma donano un effetto molto più naturale (se applicati e fissati bene, ovviamente!).

La regola d’oro che vale per qualsiasi tipo di contouring è non adoperare cosmetici eccessivamente perlati o glitterati per illuminare: l’effetto deve essere naturalmente luminoso. Anche il colore dovrà essere scelto con attenzione e dovrà adattarsi perfettamente al vostro incarnato.

Scegliete texture ad elevata pigmentazione per un risultato più performante e optate per formule facilmente sfumabili, come la palette Poker Face firmata Mesauda. La sua formulazione straordinaria e long lasting è ricca di preziosi attivi che lavorano sinergicamente per preservare la giovinezza della pelle. Inoltre, l’olio di melograno e l’olio di cocco migliorano l’elasticità e gli estratti di propoli e zenzero aiutano a rivitalizzare in profondità grazie al loro potere antiossidante.

Altri articoli